Per Francesca Brambilla, la fotografia è la via più diretta per entrare in contatto con gli altri, conoscerne il mondo e l’essenza per poi interpretarli in uno scatto. Per Serena Serrani, è lo strumento d’eccellenza per comunicare ed esprimere il meglio di se stessa. Ecco perché Francesca e Serena sono come lo Yin e lo Yang dell’immagine: due polarità complementari che, insieme, confluiscono in armonia e muovono l’universo fotografico in tutti i suoi aspetti. Specializzate nel food – dai piatti agli still life; dai ritratti di chef ai backstage; dagli interni alla post-produzione; dalla consulenza alla realizzazione completa di progetti editoriali – lavorano insieme dal 2007. Fin da subito il binomio Brambilla-Serrani si è affermato nel settore come sinonimo di professionalità abbinata a sentimento, di tecnica abbracciata a rispetto, di esperienza e rigore amplificati da umanità, emozione e capacità di ascolto. Perché per Francesca e Serena il primo passo è costruire un rapporto umano con lo chef e la sua brigata: ne ascoltano la storia e l’anima, ne comprendono l’impegno e la fatica, ne sperimentano il lavoro e la sfida quotidiani; solo a quel punto sono pronte a scattare foto di piatti, attività in cucina, volti, alimenti, dettagli e particolari. Per Francesca e Serena, dunque, prima vengono le persone, e poi le immagini del loro lavoro: solo così è possibile comprendere e trasmettere in modo iconografico vita, ricerca, impegno, intelligenza, creatività e tutto quanto è dentro e dietro un piatto, uno chef, una cucina, un ristorante. Non è dunque un caso se questa coppia di professioniste – nonché appassionate e competenti di cibo - in così pochi anni abbia già “firmato” fotograficamente oltre 30 libri monografici dedicati ai più grandi nomi della gastronomia italiana: da Claudio Sadler a Moreno Cedroni; da Aimo e Nadia Moroni a Viviana Varese e Sandra Ciciriello; da Nadia e Antonio Santini a Luisa Valazza; da Niko Romito all' Enoteca Pinchiorri. Oltre a lavorare per diverse riviste, pubblicazioni e ADV; e da lungo e in modo continuativo per il congresso internazionale di cucina d’autore Identità Golose. A fianco di queste attività, Francesca e Serena sono inoltre docenti per i corsi master dello IED (Istituto Europeo di Design), rispettivamente in tecniche di still life e post-produzione. Perché trasmettere ad altri la propria esperienza, conoscenza e capacità professionale è un modo di condividere e al tempo stesso un’occasione di continua crescita personale. Un dare e ricevere che è fondamentale per loro. Così come è essenziale lo scambio osmotico umano che caratterizza e rende inconfondibili le fotografie a marchio Brambilla-Serrani.